3/5

Bilanci e speranze del turismo momò

La direttrice di Mendrisiotto Turismo Nadia Fontana-Lupi commenta gli ultimi successi raggiunti nella regione e guarda lontano con nuovi progetti

CHIASSO - Il Mendrisiotto allarga pian piano la sua offerta turistica: il Fiore di pietra, il Teatro dell'architettura e l'anfiteatro alle cave di Arzo ne sono validi esempi. Ma cosa manca a completamento di questi preziosi servizi? E quali sono i prossimi passi per continuare a evolvere in questo senso. Sono queste le domande a cui ha risposto Nadia Fontana-Lupi, direttrice di Mendrisiotto Turismo, in un'intervista al Corriere del Ticino. Tra le proposte per il futuro ci sono la messa in rete dell'offerta turistica e un adeguamento delle strutture alberghiere alle esigenze dei visitatori.

 

14 febbraio 2018 06:00
L.T.


Condividi