3/5

Ciclopiste luganesi tra presente e futuro

Cosa è stato fatto, cosa si sta facendo e cosa si farà a breve per meglio connettere i circa cento chilometri di strade dedicate alla due ruote

LUGANO - È un periodo in cui le notizie relative alle ciclopiste nel Luganese si susseguono. Solo negli ultimi giorni è stata posata una passerella ciclopedonale sul Vedeggio ad Agno, e giusto ieri Canobbio ha pubblicato il progetto per il prolungamento della ciclopista Tesserete-Canobbio dalla zona Ganna a dopo il paese. Queste opere (e altre) sono state rese possibili grazie a un credito quadro da 15,5 milioni di franchi votato in Gran Consiglio nel 2013 e atto a finanziare la prima di tre tappe per completare la rete ciclabile che si estende(rà) per circa 100 chilometri nella regione. Gli investimenti stimati per completare il progetto sono pari a circa 35 milioni e fra qualche mese dovrebbe essere pubblicato il messaggio per un nuovo credito quadro per la seconda tappa, con la prima quasi conclusa.

Con il responsabile del settore della mobilità ciclopedonale del Dipartimento del territorio (DT) Gabrio Baldi in edicola abbiamo fatto il punto della situazione.

I particolari sul giornale
Edizione del 11 Luglio 2018 a pagina 10
11 luglio 2018 05:00
StF


Condividi

Prossimi articoli

La discarica d'inerti torna alla ribalta

Dopo la bocciatura alle urne nel 2010, il Comune di Arogno la ripropone in versione ridotta - Il sindaco Corrado Sartori: "Abbiamo tenuto conto delle suggestioni dei referendisti"
Lugano

Ad Agno volati via 11 mila franchi

Fanno discutere le sei ore di chiusura dello scalo per un aereo atterrato con difficoltà - Poteva rimuoverlo Lugano Airport, ma un ispettore federale ha voluto chiamare il TCS
Lugano

Il tram non c’è ancora, ma chiede la precedenza

Consorzio depurazione di Lugano costretto a deviare un cunicolo che incrocia i futuri binari - Intanto servono quindici milioni per sostituire due tubi che portano le acque scure a Bioggio
Lugano