3/5

Un accordo per il Morel

Si è tenuto oggi l'incontro tra il Collettivo e il Municipio di Lugano per discutere del futuro dello spazio

LUGANO - Spazio Morel, una soluzione di continuità viene garantita dall'autorità cittadina ma adesso passa gioco forza attraverso l'allestimento di una domanda di costruzione e il conseguente pieno rispetto delle disposizioni di legge. Va in questa direzione l'esito dell'incontro avvenuto stamane tra l'Esecutivo comunale (presenti 5 municipali su 7) e il collettivo per discutere della sospensione del rilascio dei permessi da parte della polizia dopo gli interventi della sera del 3 maggio scorso, e nel contempo anche del futuro dello spazio stesso. Cosa succederà ora? Viene revocata la revoca dei permessi speciali in modo che il Morel possa continuare già nei prossimi giorni. L'obiettivo, ha precisato il capo dicastero cultura Roberto Badaracco, è trovare il giusto equilibrio nel pieno rispetto della legalità, e sostenere e incoraggiare delle attività che portano valore aggiunto dando fiducia ai promotori, sempre che vengano rispettate le più elementari norme di convivenza.

17 maggio 2018 19:25
G.R.


Condividi

Articoli suggeriti

Per il Morel un anno in più di apertura

Gli spazi dell'ex garage in via Adamini a Lugano saranno a disposizione del Collettivo più a lungo di quanto preannunciato - Giovedì la riunione con il Municipio
Lugano

Stop agli eventi del Morel: “È accanimento”

Dopo l’ennesimo intervento della polizia, sospeso il rilascio dei permessi al centro culturale di Lugano che denuncia l'agire degli agenti - Ma Bertini ribatte: "Troppe lamentele"
Lugano

Dietro al LAC uno spazio ai giovani

A tu per tu con il portavoce del centro culturale Morel di Lugano: "Grazie alla nostra esperienza speriamo in un dialogo con la Città per promuovere altre realtà della scena alternativa"
Lugano