3/5

Lugano ha un problema ingombrante

Le zone pedonali più pregiate continuano ad essere affollate da furgoni e camion - Le operazioni di carico e scarico sono garantite, ma si vuole agire sulle fasce orarie

LUGANO - D'accordo, non è sempre così, ma nemmeno tanto meglio. Il passaggio e la sosta di mezzi pesanti nella zona pedonale del centro, principalmente per le operazioni di carico e scarico necessarie ai commerci, è una spina nel fianco che Lugano non è ancora riuscita a togliersi. La foto a sinistra l'abbiamo scattata ieri in piazza Dante. Erano circa le 9.30, un orario in cui le vie del nucleo brulicano già di persone. Trovarsi in mezzo a furgoni, furgoncini e pure camion non è certo simpatico per i pedoni, come non lo è per i turisti che vorrebbero godersi l'atmosfera senza doversi preoccupare – occhio alle retromarce – del veicolo di turno. Migliorare le cose non sembra facilissimo, in primis per una ragione di spazio. In passato qualcuno ha proposto qualche possibile via d'uscita – i Verdi suggerivano di creare un punto d'interscambio in periferia dove tutte le consegne venissero assegnate a un unico furgone, magari elettrico – ma invano. Se non si riesce ad agire sulla spazio, resta sempre il tempo. Questa è la conclusione a cui è giunto il vicesindaco Michele Bertini, anche lui stufo di vedere mezzi pesanti negli angoli più pregiati e frequentati di Lugano.

16 maggio 2018 06:00
GIU


Condividi

Prossimi articoli

Cigno “scortato” dagli agenti verso il lungolago

L'animale si è avventurato qualche settimana fa in Piazza Luini e i poliziotti lo hanno riaccompagnato verso la riva - IL VIDEO
Lugano