3/5

Per gli aggressori del taxista chiesti un anno di carcere e l'espulsione

LA REQUISITORIA - Quindici mesi di detenzione per il 33.enne angolano e 12 mesi per il 25.enne portoghese che il 7 ottobre 2017 in via Franscini rapinarono e picchiarono l'uomo - Giovedì la sentenza

LUGANO - Quindici mesi di detenzione per il 33.enne angolano e 12 mesi per il 25.enne portoghese che all'alba del 7 ottobre del 2017 in via Franscini aggredirono un taxista per rubargli il portafogli. Questa, in estrema sintesi, la proposta di pena formulata oggi, al termine della requisitoria davanti alle Assise Criminali di Lugano, dal procuratore pubblico Moreno Capella che ha sostenuto l'ipotesi della rapina chiedendo per gli imputati, nonostante siano entrambi cresciuti in Ticino, l'espulsione dalla Svizzera per cinque anni. Una richiesta contestata dalla difesa, sostenuta dagli avvocati Gaia Zgraggen e Giovanni Augugliaro, che hanno respinto la principale imputazione. La Corte, presieduta dal giudice Marco Villa, si pronuncerà giovedì pomeriggio.

16 aprile 2018 18:07
G.R.


Condividi

Articoli suggeriti