3/5

“È doloroso, ma i licenziamenti sono necessari”

A rischio 156 posti di lavoro al Casinò di Campione d'Italia - Parla il sindaco Roberto Salmoiraghi

CAMPIONE D'ITALIA - Sono 156 i posti a rischio: un terzo degli attuali occupati al Casinò di Campione d'Italia. L'esubero, che a grandi linee era già stato prefigurato, giovedì è passato al vaglio dell'assemblea sociale della casa da gioco, ovvero dall'Amministrazione comunale che ne è esclusiva titolare, e che lo ha formalmente deliberato. Il sindaco Roberto Salmoiraghi è esplicito: «Per quanto impopolare, oltre che dolorosa, la misura di licenziamento è necessaria: in gioco c'è la sopravvivenza dell'enclave e se il solo modo di assicurare al Comune i proventi che gli garantiscono il pareggio di bilancio – come da legge istitutiva della casa da gioco – è questo, proprio come sindaco vi dovrò procedere». 

Tutti i dettagli a pagina 12 del CdT.

I particolari sul giornale
Edizione del 10 Febbraio 2018 a pagina 12
10 febbraio 2018 06:00
B.M.


Condividi

Prossimi articoli

Tesserete, un successo per Or Penagin

La vittoria sabato è andata a Castello Bene, Esterrefatti e Ganasa Guggen Band
Lugano

Dino, foto shock di un lama morto

Per gli animali maltrattati il Cantone aveva intimato il trasferimento
Lugano

Parte da Lugano il coro mondiale per la pace

La città sul Ceresio darà il "la" all'evento internazionale One Earth Choir con quasi 4 milioni di voci
Lugano