3/5

Parete rocciosa pericolante a Gordola

Duemila metri cubi di materiale si sono staccati dalla montagna e sono franati nel riale Carcale - La roccia si sposta ancora di 1-2 centimetri al giorno - Nessuno pericolo per persone o abitazioni

GORDOLA - Duemila metri cubi di roccia si sono staccati il 26 aprile scorso dal versante roccioso, situato sopra via Cecchino e sotto via Montecucco a Gordola. Proprio vicino alla zona in cui già si stava lavorando per mettere in sicurezza il riale Carcale. Costantemente monitorata, la situazione è però peggiorata negli scorsi giorni, facendo registrare movimenti quotidiani della placca rocciosa di 1-2 centimetri. Per il momento, come spiegato dal sindaco Damiano Vignuta e dal geologo del Comune Franco Della Torre (dello studio Ammann di Losone), non vi sono pericoli per persone o abitazioni. Durante le ore diurne la parete viene costantemente controllata a vista. Mentre per precauzione, di notte, via Cecchino è chiusa al traffico. Così come lo è via Montecucco, a partire dal tornante che si affaccia proprio sulla parete. Ora si predisporrà un sistema di rilevamento automatico, pronto a far scattare l'allarme in caso di nuovi stacchi. Si ipotizza che possano ancora staccarsi circa 1.000 metri cubi di materiale.

  IL VIDEO DELLO SMOTTAMENTO (RESCUE MEDIA)

I particolari sul giornale
Edizione del 04 Maggio 2018 a pagina 19
03 maggio 2018 15:54
LU.P.


Condividi