3/5

Verzasca, il Governo approva l'aggregazione

Il Comune unico sarebbe formato da Brione Verzasca, Corippo, Frasco, Sonogno, Vogorno e dei territori in valle di Cugnasco-Gerra e di Lavertezzo

BELLINZONA - Il Comune Verzasca potrebbe presto vedere la luce. Il Consiglio di Stato ha infatti approvato formalmente l'aggregazione dei Comuni di Brione Verzasca, Corippo, Frasco, Sonogno, Vogorno e dei territori in valle di Cugnasco-Gerra e di Lavertezzo che daranno vita a un unico Comune denominato appunto Verzasca, confermando pure gli aiuti finanziari pari a 18,4 milioni di franchi. Sarà ora il Gran Consiglio ad avere l'ultima parola sulla nascita del nuovo ente locale. Lo scorso 10 giugno ha avuto luogo la votazione consultiva che ha visto l'ampia adesione da parte di tutti i Comuni coinvolti nel progetto aggregativo, ottenendo complessivamente l'84% dei consensi. Il Governo propone quindi l'aggregazione dell'intero territorio della Valle Verzasca che include i Comuni di Brione Verzasca, Corippo, Frasco, Sonogno, Vogorno nonché i territori in valle di Cugnasco-Gerra e di Lavertezzo in un unico Comune denominato Verzasca. Quale risultato dello scorporo dei propri territori siti in Valle nasceranno sul Piano pure i "nuovi" Comuni di Cugnasco-Gerra e Lavertezzo. Riservata la crescita in giudicato della decisione del Gran Consiglio, l'entrata in funzione del nuovo Comune, con l'elezione del Municipio e del Consiglio comunale, è prevista in parallelo alle elezione comunali generali previste nella primavera del 2020.

13 settembre 2018 09:05
Red.Online


Condividi

Prossimi articoli

Operai dell'edilizia in piazza a Bellinzona

La manifestazione organizzata da OCST e UNIA ha incanalato il dissenso per il rinnovo del contratto nazionale mantello - LE FOTO
Cantone

EOC, una rete per i pazienti più fragili

L'organizzazione che gestisce gli ospedali ticinesi entra nella Swiss Hospitals for Equity
Cantone