3/5

Occhio ai borseggiatori nel periodo estivo

La Polizia mette in guardia i cittadini e fornisce alcuni consigli per evitare di essere derubati

BELLINZONA - Il periodo estivo moltiplica le occasioni di svago e tra queste vi sono sicuramente i numerosi concerti in diverse località ticinesi. Eventi che da sempre raccolgono un ampio consenso di pubblico per ascoltare la musica proposta da star internazionali o locali. Purtroppo, vista la folla, sono pure attività che favoriscono i furti con destrezza e i borseggi. In quest'ambito a livello ticinese, grazie al lavoro delle forze dell'ordine e alla prevenzione, i borseggi sono in diminuzione, dai 308 del 2016 si è passati ai 206 del 2017, mentre i furti con destrezza fanno stato di un lieve aumento, essendo passati dai 535 del 2016 ai 579 del 2017.

La Polizia cantonale coglie quindi l'occasione per nuovamente sensibilizzare la popolazione sulla problematica fornendo alcuni semplici consigli per evitare brutte sorprese.

• Portate su di voi pochissimo denaro contante e il minor numero possibile di oggetti di valore.
• Non lasciate mai incustoditi la vostra borsa e il vostro bagaglio.
• Quando camminate tra la folla, tenete borsetta, borsa del computer portatile, borsa a tracolla e
zaino ben chiusi e stretti davanti al corpo.
• Non riponete mai i vostri oggetti di valore nelle tasche esterne dei vostri vestiti.
• Siate attenti e non perdete mai di vista i vostri oggetti di valore.
• Mettete il denaro contante e gli oggetti di valore nelle tasche interne dei vostri vestiti che
possono essere chiuse.
• Quando portate uno zaino sulle spalle, non mettete mai il vostro denaro contante e i vostri
oggetti di valore nelle tasche esterne. Anche in questo caso, lo zaino va portato davanti al
corpo.
• Quando effettuate pagamenti, tenete sempre saldamente in mano il vostro borsellino e
quando prelevate contanti, non contate mai le banconote in presenza di persone che vi
osservano.
• In caso di furto del borsellino che contiene le carte di credito, provvedete a farle bloccarle per
evitare spese e prelievi indesiderati.

11 luglio 2018 08:20
Red. Online


Condividi

Prossimi articoli

Mario Botta in udienza dal Papa per il Premio Ratzinger

L'architetto ticinese in Vaticano per ricevere il riconoscimento - Insieme a lui anche la teologa bavarese Marianne Schlosser
Cantone

“Siamo in 5 in famiglia, ho ricevuto 10 schede”

Sono diverse le segnalazioni di ticinesi a cui hanno inviato due materiali di voto - Qualcuno teme possibili brogli
Cantone

“Consigliere, lei è andato in vacanza con…?”

La Commissione parlamentare d’inchiesta ha scritto a Beltraminelli, Bertoli, Gobbi, Vitta e Zali sulla base di alcune dichiarazioni di Sansonetti
Cantone