3/5

L'UDC lancia il referendum contro la "Scuola che verrà"

Marchesi durante il Comitato cantonale riunito a Rivera: «Fermiamo un progetto ideologico, dannoso per l'educazione e la crescita dei giovani»

RIVERA - L'UDC non ci sta, e all'indomani dell'ampio appoggio parlamentare, lancia il referendum contro l'avvio della sperimentazione de «La scuola che verrà». Riunito questa sera a Rivera, il Comitato cantonale democentrista, all'unanimità ha deciso di bloccare il credito da 6,7 milioni di franchi necessario per avviare la fase pilota il prossimo settembre. Durante i lavori il presidente Piero Marchesi ha rimarcato che "dobbiamo fermare un progetto ideologico, dannoso per l'educazione e la crescita dei giovani».

L'ARTICOLO INTEGRALE SUL CORRIERE 

I particolari sul giornale
Edizione del 14 Marzo 2018 a pagina 8
13 marzo 2018 22:52
M.S.


Condividi

Prossimi articoli

Edilizia, dal muro contro muro allo sciopero

C’è tensione nelle trattative per il rinnovo del contratto collettivo – E il 15 ottobre è già in programma uno sciopero in Ticino
Cantone

Alla ricerca di due nuovi procuratori pubblici

Sulla prossima edizione del Foglio ufficiale saranno pubblicati i bandi di concorso
Cantone