3/5

Il Ticino 136 volte al cinema

È stata presentata oggi a Bellinzona una nuova banca dati nella quale sono catalogati i 136 film che, dal 1915 a oggi, sono stati ambientati nel nostro cantone

BELLINZONA - Il Ticino è finito sul grande schermo per ben 136 volte nel corso dell'ultimo secolo. Come dimenticare, ad esempio, il celebre salto con l'elastico di James Bond dalla diga della Verzasca? 

Per valorizzare questo particolare aspetto, la Cancelleria dello Stato ha presentato oggi a Bellinzona una nuova banca dati nella quale sono catalogati i 136 film che, dal 1915 a oggi, sono stati ambientati nel nostro cantone. Le schede che presentano ogni lungometraggio possono essere consultate collegandosi al seguente indirizzo web: www.ti.ch/filminticino.

La banca dati è stata realizzata durante il 2017 nell'ambito di "OltreconfiniTi", la piattaforma dedicata all'emigrazione ticinese, in collaborazione con il Dipartimento delle finanze e dell'economia, Ticino Turismo, la Ticino Film Commission e l'USI. La conferenza stampa - a cui hanno partecipato il consigliere di Stato Christian Vitta, il direttore di Ticino Turismo Elia Frapolli, il coordinatore di OltreconfiniTi Mattia Bertoldi, il presidente della Ticino Film Commission Nicola Pini e Marco Cucco, docente dell'USI - ha inoltre permesso di fare il punto sulle prospettive legate al crescente «cineturismo» che interessa il nostro Cantone. 

C'è bisogno del vostro aiuto

La banca dati, inoltre, continuerà ad essere affinata grazie anche all'aiuto degli utenti. "Ci piacerebbe aggiungere titoli che ci sono sfuggiti e affinare ogni scheda" ha infatti spiegato Mattia Bertoldi, coordinatore di OltreconfiniTi. "Per esempio, sarebbe utile evidenziare per ogni scena quali siano località del nostro Cantone che sono state inquadrate, o raccogliere le testimonianze di chi ha partecipato a un set, come comparsa o aiutando a livello pratico". Insomma, appassionati di cinema, fatevi avanti. 

12 marzo 2018 12:47
Red. Online


Condividi

Prossimi articoli

“Un patto sociale a 360 gradi”

Il DSS è pronto a concretizzare le misure a favore delle famiglie previste nella riforma fisco-sociale - Da ottobre un contributo fino a 200 franchi per chi usufruisce di strutture e servizi dedicati alla prima infanzia
Cantone

Inaugurata la Centrale comune d'allarme

Con un investimento di 27 milioni di franchi riunisce il Centro comune di condotta, la Centrale operativa della Polizia cantonale, il Comando e la Centrale operativa del Corpo delle Guardie di confine nonché il Segretariato professionale della Federazione
Cantone

“Una situazione di grande incertezza”

Guardie di confine, il comandante ad interim Silvio Tognetti rompe il silenzio: “È ora di fare chiarezza”
Cantone