3/5

Monte Carasso, soffocata senza lasciare segni

Come pompiere il 48.enne disponeva delle conoscenze mediche di base che gli hanno permesso di simulare il suicidio dell'ex moglie

MONTE CARASSO - Quale pompiere, disponeva delle conoscenze mediche di base che gli hanno permesso di soffocare l'ex moglie senza lasciare segni. Sarebbe stato il delitto perfetto, se i rimorsi di coscienza non avessero cominciato a pesare come un macigno, non lasciandolo più dormire la notte. Il 48.enne del Locarnese arrestato ad inizio maggio dopo aver confessato l'uccisione dell'allora consorte a Monte Carasso avrebbe studiato il piano omicida nei minimi dettagli. Dopo aver ammazzato la donna le ha tagliato le vene dei polsi per simulare il suicidio. Gli inquirenti ci hanno creduto, tant'è che il caso era stato archiviato inizialmente come un gesto estremo.

Fino alla svolta di due mesi fa. L'uomo vuota il sacco: "L'ho uccisa io". Il movente sarebbe da ricondurre a dissidi non appianati tra la coppia dopo il divorzio, soprattutto di natura finanziaria. Sia il 48.enne sia la sua attuale compagna (una 39.enne straniera pure lei finita in manette con l'accusa di assassinio) non hanno precedenti penali, ha appreso il CdT. Ma se l'uomo ha confessato, la seconda moglie si dichiara innocente. Alla procuratrice pubblica Chiara Borelli, titolare del delicato caso, il compito di fare luce su un suicidio trasformatosi in un efferato delitto.

Nove uxoricidi in 13 anni

Negli ultimi 13 anni sono stati 9 gli uxoricidi commessi in Ticino, considerando quello di Monte Carasso. Uno resta da chiarire: si tratta del caso dell'eritrea caduta da un balcone un anno fa a Bellinzona. Il compagno, accusato di omicidio intenzionale, continua infatti a negare. Sul Corriere del Ticino in edicola oggi ripercorriamo questa triste lista di donne uccise da chi diceva di amarle.

I particolari sul giornale
Edizione del 13 Luglio 2018 a pagina 11
13 luglio 2018 06:00
Alan Del Don e John Robbiani


Condividi

Articoli suggeriti

Soffoca l`ex moglie e poi simula il suicidio

Delitto di Monte Carasso: iniziano a chiarirsi i contorni di quello che sembrava un gesto estremo da parte della vittima, una 48.enne svizzera
Bellinzona

Omicidio di Monte Carasso: arrestata una coppia

Dopo il ritrovamento del cadavere di una donna nel 2016, nei mesi scorsi sono finiti in manette il suo ex marito e la sua attuale consorte
Bellinzona