3/5

Il Giorno dei Morti e le celebrazioni messicane

I festeggiamenti in onore dei defunti si svolgono su più giorni, con cortei, veglie e momenti di raccoglimento

CITTÀ DEL MESSICO - Il Giorno dei Morti, che viene tradizionalmente celebrato anche alle nostre latitudini il 2 novembre, assume un significato particolare, con festeggiamenti che durano anche più giorni, anche nella cultura messicana, e in altri paesi latino-americani (in Brasile per esempio la festa è nota come "il giorno delle anime").

Le celebrazioni si tengono dal 1 al 2 novembre, contemporaneamente alle feste cristiane di Tutti i Santi e la Commemorazione dei defunti. I festeggiamenti possono durare più giorni, riprendendo le tradizioni precolombiane che ne sono all'origine, prima che la festa venisse recuperata e adattata alle tradizioni della Chiesa cattolica. La festa viene celebrata con musica, bevande e cibi tradizionali dai colori vivi, combinati a numerose rappresentazioni caricaturali della morte.

Gli abitanti in questi giorni visitano le tombe dei parenti e installano altari in casa per onorare i defunti, con ritratti e fotografie dei loro cari.

02 novembre 2018 16:49
Red. Online


Condividi

Prossimi articoli

Un Gesù inedito: senza barba e col naso lungo

Un'immagine di Cristo, che potrebbe risalire al 500 d.C., è stata identificata nel Battistero del sito bizantino di Shivta a sud di Israele
Curiosità

Cinquanta milioni per un diamante rosa, è record

"Pink Legacy" è stato battuto all'asta ieri a Ginevra - LE FOTO
Curiosità

Il principe Carlo compie 70 anni

Celebrazioni in grande stile per l'eterno erede al trono britannico - FOTO
Curiosità