3/5

Nadia Toffa: “Ho avuto un cancro, indosso una parrucca”

La conduttrice de Le Iene svela il motivo del malore che la portò al ricovero e racconta di aver perso i capelli, ma rassicura: "Sono guarita"

ROMA - "Ho avuto un cancro, mi sono curata. Sono stata operata. I medici mi hanno tolto il cento per cento del tumore. Ho fatto la chemio e la radio preventive per evitare che rimanesse in giro qualche cellula. Non lo sapeva nessuno e ora ve ne posso parlare". È la rivelazione di Nadia Toffa al suo ritorno a Le Iene, in onda su Italia 1.

La conduttrice del programma Mediaset ha fatto così luce sul misterioso malore che la aveva portata al ricovero d'urgenza all'inizio di dicembre del 2017. La iena bionda ha rassicurato i telespettatori, raccontando con grande forza i momenti della malattia e la scelta di indossare una parrucca a causa della perdita dei capelli: "Sto benissimo. Ho solo perso qualche chilo, non mi vergogno neanche del fatto che sto indossando una parrucca, questi non sono i miei capelli. Non vi nascondo che ci sono stati momenti difficili. Quando vedi le prime ciocche di capelli che ti rimangono in mano è un momento molto forte".

La Toffa ha poi chiesto di essere tratta come una persona normale, perché i malati di cancro sono "dei guerrieri": "Continuate a prendermi in giro, a fare tutto come se non fosse successo niente, perché senza volerlo potreste farmi del male. Trattatemi come sempre, anche criticandomi se lo ritenete. Non trattateci da malati, noi malati di cancro siamo dei guerrieri, dei fighi pazzeschi".

 

 

11 febbraio 2018 22:26
Red.Online


Condividi

Prossimi articoli

Addio alla plastica nei cocktail

Neuchâtel per l'ambiente: entro il 2019 bandite le cannucce usa e getta dai bistrot - I clienti le useranno biodegradabili, lavabili in inox o bambù - VOTA IL SONDAGGIO
Curiosità

Tutti i segreti di una grande cena perfetta

I dietro le quinte di S.Pellegrino Sapori Ticino in "Nord Sud Ovest Chef", il programma in onda stasera alle 20.30 su TeleTicino - VIDEO
Curiosità

Bastona il postino e gli urla: “Suona, suona ancora”

Il portalettere aggredito a Gassino (Torino) per aver indugiato sul campanello: la vicenda finisce in tribunale
Curiosità