3/5

Jaguar I-Pace, un'elettrica eccitante

Un motore potentissimo che si esalta nell'accelerazione, interni curati, ottima maneggevolezza: è arrivata la concorrente di Tesla

FARO - Un autentico gioiello dalle linee aerodinamiche moderne e fluenti: silenzioso, agile, polivalente e potente. È tutto questo la nuova Jaguar I-Pace, che quando sfreccia senza far rumore lungo la strada sembra volare. L'abitacolo, ampio e luminoso, dispensa tantissimo comfort. Il doppio motore elettrico mette addosso i brividi quando si pigia sull'acceleratore alla ricerca di una potenza che, come nel caso di tutti i motori elettrici, viene messa a disposizione immediatamente, grazie alla capacità di ottenere il massimo della coppia sin dal primo affondo sul pedale del gas.

Il fruscio appena percettibile emesso dalla I-Pace in movimento non rende merito a questa potenza, abituati come siamo a identificare la forza di una vettura col rombo emesso dal suo motore, ma la parte anteriore della Jaguar si alza ad ogni accelerazione e il guidatore viene schiacciato contro il sedile; in fase di sorpasso la macchina può diventare un missile.
Il piacere di guida? Totale, inebriante, fantastico.

Seduti al volante della I-Pace, potete quasi addirittura dimenticare di utilizzare il freno. Davvero: non serve. Basta allentare il piede sull'acceleratore e l'auto frena fino a fermarsi, recuperando in questo modo energia in decelerazione, sfruttando la forza di ricarica dei motori.
Diciamola tutta: di primo acchito si rimane quasi sbigottiti, occorre farci l'abitudine, ma dopo pochi chilometri si entra in sintonia con questo nuovo mondo e il piacere è assoluto.

La I-Pace è la prima vettura elettrica di serie realizzata da Jaguar: anche se a prima vista non si direbbe, è un SUV, eclettico, polivalente, che noi abbiamo potuto guidare sia in pista, sia su terreni sterrati e sconnessi. Un'auto spettacolare per la sua capacità di accelerare (4,8 secondi da 0 a 100 km/h) e sprigionare ben 400 cavalli nonostante un peso di oltre due tonnellate.

Quanto all'autonomia, la casa britannica annuncia ben 480 chilometri, ma una verifica effettiva non sarà mai possibile, perché tutto dipende dalle condizioni di guida. Salite, accelerazioni velenose, alta velocità possono condizionare la resa, ma anche considerando un 15% di consumo supplementare rispetto a quelli annunciati, si supereranno 400 km di autonomia, ciò fino a qualche anno fa sarebbe stato un sogno.

Per chi?

Per tutti quelli che non si accontentato di Tesla e vogliono un'alternativa europea. Questa Jaguar infatti è la prima seria concorrente della casa californiana e ha tutto per imporsi sul mercato, persino un prezzo interessante se paragonata alla concorrente che viene da oltre Oceano: il modello base è in vendita infatti a 82'800 franchi. Mica bruscolini, in ogni caso. Quanto alla sua versatilità, non temete: anche sullo sterrato la I-Pace va alla grande, ma sarebbe un peccato usarla per il fuoristrada. Dentro è un gioiellino capace di coccolare tutti i suoi passeggeri, in cinque ci si sta comodamente.

11 giugno 2018 11:33
Tarcisio Bullo


Condividi

Prossimi articoli

Nuova Cayenne ibrida: un'auto per palati esigenti

Il nuovo motore elettrico della vettura della casa di Stoccarda ha il 43% in più di potenza rispetto al suo predecessore
Motori