3/5

Ecco il "rolling hotel": la prima casa degli Aerosmith

Prima di diventare famoso, il gruppo musicale viaggiava in un furgone a caccia di concerti - Lo hanno ritrovato i due protagonisti dello show 'American Pickers'

BOSTON - Molto prima che gli Aerosmith riempissero gli stadi, acclamati da decine di migliaia di fan, la band fondata da Joe Perry, Tom Hamilton e Steven Tyler viaggiava nel New England su un minuscolo furgone, in cerca di serate e locali dove suonare.

Il primo concerto del gruppo fu ospitato da una high school della cittadina di Hopkinton, nel Massachusetts. E probabilmente i tre, insieme a Joey Kramer e Ray Tabano che si aggiunsero in un secondo momento, ci andarono con un International Harvester Metro del 1974, un furgone molto diffuso negli Stati Uniti, usato spesso per le consegne del latte o trasformato in ambulanza.

Quel che resta del furgone degli Aerosmith, con tanto di logo della band dipinto sulla fiancata, era abbandonato nei boschi di una piccola città del Massachusetts. Lo hanno ritrovato Mike Wolfe e Frank Fritz, i due protagonisti dello show di History Channel 'American Pickers', da noi noto con il titolo 'Gli Svuotacantine'. I due hanno rinvenuto il rottame a Chesterfield, una città di circa 1.200 abitanti, 100 miglia a ovest di Boston.

Nessun dubbio sull'autenticità del reperto archeo-rock: ad autenticarlo è accorso Ray Tabano, che su quel furgone ha viaggiato nei primi giorni degli Aerosmith, prima di uscire dalla band nel 1971. Salito a bordo, Tabano non ha esitato un momento: il furgone è proprio lui, quello che ai tempi gli Aerosmith chiamavano affettuosamente 'rolling hotel', l'albergo viaggiante.

09 agosto 2018 12:25
Red. Online-ats


Condividi

Prossimi articoli

È boom del bus che costa poco

Flixbus vola: previsto un aumento dei passeggeri del 40% nel 2018 - In Ticino ci sono già cinque fermate
Curiosità

“Zingari avete rotto i c...": l'annuncio shock sul treno

È stato dato da un altoparlante a bordo di un convoglio regionale italiano Trenord a Cremona - Si discute sul web: "È discriminazione"
Curiosità

Anche un ticinese al trofeo vespistico del Mezzogiorno

Manlio Rebotti di Paradiso sarà tra i 100 partecipanti di una gara spettacolare da Caserta a Bari su due ruote
Curiosità