3/5

“Noi, da Lugano al mondo del rap italiano”

A tu per tu con Marc Lucas e Igor Grbesic, autori di filmati da milioni di clic - "Tutto è iniziato grazie a Guè Pequeno"

LUGANO -  Una quindicina di video musicali e oltre cento milioni di visualizzazioni su Youtube. Questi i numeri di Marc Lucas e Igor Grbesic, due videomaker di Lugano, di 32 e 31 anni, che da qualche anno frequentano la scena rap e hip-hop italiana mantenendo una base tutta ticinese. Marc arriva da un percorso di studi alla CSIA e lavora come regista, Igor lavora come videomaker e fotografo e ha alle spalle una formazione da autodidatta. Insieme hanno realizzato videoclip per i più grandi artisti del momento, da Guè Pequeno a Emis Killa, passando per Marracash, Sfera Ebbasta, Fabri Fibra, Lazza, Il Pagante, Nitro e Fred De Palma. L'ultimo loro lavoro, il video di "Rollercoaster" di Emis Killa, è uscito il 3 luglio e in tre settimane ha già superato le 6 milioni di visualizzazioni (Guarda il video sotto). I due hanno iniziato a lavorare insieme nel 2015 girando "Squalo" di Guè Pequeno. "Tutto ha inizio grazie a lui, che dal 2014 si è trasferito a Lugano, abbiamo iniziato a collaborare e lui ha creduto molto in noi", spiega Igor. Da quel momento è stato un crescendo: "Quando ho visto il video raggiungere un milione di visualizzazioni – dice Marc - e diventare primo in tendenza su Youtube mi sono reso conto che il riscontro era forte e da lì abbiamo iniziato a ricevere altre richieste". 

Video "made in Lugano"

L'ex Macello, il Teatro Foce, il piazzale della CSIA: sono solo alcune delle location presenti nei video, tutti i girati a Lugano e nel Luganese. Come spiega Igor, in città "ci sono tante location valide e anche comode per il team di produzione che lavora sul territorio". Ma da dove si parte per creare un videoclip? "Da un'idea: l'artista ci manda il brano e noi facciamo delle proposte. A volte capita che l'artista abbia già un'idea, a volte no. In ogni caso, la svolta sta nel poter interagire direttamente con lui, senza la figura manageriale di mezzo" spiegano i due giovani. Un filmato dura in media dai tre ai quattro minuti ma dietro ci sono dai cinque ai dieci giorni di lavoro, come nel caso di "Rollercoaster". "Per Emis Killa abbiamo lavorato per la prima volta insieme a un grande team, è stata una produzione molto curata", dice Marc. Sono tante anche le persone che lavorano dietro le quinte. Come spiega Igor, "di solito impieghiamo da cinque a dieci persone, nel caso dell'ultimo video invece siamo arrivati quasi a venti: tutte ticinesi tranne le due stylist".

  Il video di "Tony", girato in Colombia sul set della serie tv "Narcos".

  "Rollercoaster" di Emis Killa, video interamente girato nel Luganese.

I particolari sul giornale
Edizione del 27 Luglio 2018 a pagina 25
27 luglio 2018 06:00
Chiara Nacaroglu


Condividi

Prossimi articoli

Prestigioso premio per i sapori ticinesi

Il Ristorante-Salumeria La Bottega di Mario vince il rinomato Best of Swiss Gastro Award 2019
Curiosità

“Catapultata” dal letto mentre fa sesso, resta paralizzata

La vicenda approda in tribunale: la 46.enne inglese chiede 1,3 milioni di sterline di danni al rivenditore del mobile
Curiosità

“Melania Trump” nuda sulla scrivania del presidente, polemiche

Critiche per il VIDEO del rapper T.I. per il lancio del suo nuovo disco: la sosia della first lady si spoglia alla Casa Bianca - L'ex tycoon: "Disgustoso"
Curiosità