3/5

Salvini su Facebook: “Sono gay”, ma è un attacco hacker

Il leader leghista è stato preso di mira dal gruppo AnonPlus sui siti ufficiali e sui social network

MILANO - Il leader leghista Matteo Salvini ieri notte è finito nel mirino del gruppo hacker AnonPlus, che ha colpito i siti matteosalvini.it e salvinipremier.it - andati offline - e gli account social del candidato della Lega. "AnonPlus combatte i soprusi, le iniquità, le corruzioni" ha pubblicato in una nota il collettivo di pirati informatici. A destare scalpore sono stati inizialmente i post pubblicati sulla pagina Facebook di Salvini: "Sono gay", "Se questo post riceve mille like mi raso a zero", e "Dannati clandestini, entrano dappertutto, pure sul mio profilo". I contenuti sono stati rimossi dal social network, non prima di aver ricevuto centinaia di interazioni e commenti al veleno.



 

09 febbraio 2018 18:21
Red.Online


Condividi

Prossimi articoli

De Sfroos improvvisa: “Le palle del guidatore girano a tutte le ore”

Il noto cantautore lariano, prigioniero del traffico, compone una canzone al volante - VIDEO
Curiosità

La foto sul documento è diversa, arrestato il “Ken umano”

L'ex concorrente del "Grande Fratello" è stato fermato dagli agenti tedeschi: sul passaporto un'immagine di lui prima della chirurgia estetica
Curiosità

“Fate la pipì su Donald Trump”

A New York spuntano statuette del presidente Usa con l'invito: "Pee on Me" - Su di esse una sostanza che invoglia i cani ad urinare - VIDEO
Curiosità