3/5

L'assicurazione mobilia domestica soddisfa gli svizzeri

Lo studio di bonus.ch: quest'anno è ELVIA ad aggiudicarsi il primo posto nella classifica generale

LOSANNA - Gli Svizzeri restano soddisfatti della propria assicurazione mobilia domestica. Le prestazioni rispondono alle esigenze dei consumatori e la popolazione degli assicurati sembra ritenere i premi adeguati. Come ogni anno, bonus.ch, portale di comparazione online, ha condotto presso i propri utenti un'indagine di soddisfazione sulle assicurazioni mobilia domestica e RC. Oltre 1000 persone hanno assegnato un punteggio di valutazione al proprio assicuratore, rispondendo a quesiti basati su 5 criteri: chiarezza delle informazioni comunicate dalla compagnia, disponibilità e simpatia dei collaboratori, professionalità degli stessi, gestione dei sinistri e rapporto prezzo-prestazioni. Come sempre, le risposte ottenute sono state convertite in punteggi su una scala da 0 a 6 (6 corrisponde alla valutazione migliore).

Con una media generale identica da ormai tre anni, corrispondente alla valutazione "buono", l'assicurazione mobilia domestica sembra ancora una volta soddisfare ampiamente gli assicurati svizzeri. Gli utenti della Svizzera italiana, che assegnano il punteggio di 4.9, si mantengono più severi rispetto a Svizzeri romandi e tedeschi, che attribuiscono al proprio assicuratore rispettivamente 5.2 e 5.1 come punteggi medi. Quest'anno, è ELVIA ad aggiudicarsi il primo posto nella classifica generale, con un punteggio di 5.5 e la valutazione "ottimo". Ed è la stessa compagnia a far rilevare i punteggi migliori in tutte le categorie dell'indagine: chiarezza delle informazioni, disponibilità e simpatia dei collaboratori, professionalità dei collaboratori, gestione sinistri e rapporto prezzo-prestazioni. Al secondo posto, con un punteggio di 5.3, ex aequo, La Mobiliare e la Vaudoise, seguite da Basilese, Helvetia e smile.direct, che ottengono il punteggio di 5.1, corrispondente alla valutazione "buono".

Contrariamente all'anno scorso, la categoria concernente il rapporto prezzo-prestazioni ottiene un punteggio medio di 5 e passa dunque dalla valutazione "abbastanza buono" a "buono", un rialzo di 0.1 punti rispetto al 2017. Si tratta tuttavia, anche quest'anno, della voce che ottiene il punteggio di valutazione più basso. Aumento del punteggio di 0.1 anche per i criteri della chiarezza delle informazioni e della disponibilità e simpatia dei collaboratori, che passano rispettivamente a 5.1 e 5.2. Stabile invece la media delle categorie "professionalità dei collaboratori" e "gestione sinistri", che ottengono i punteggi di 5.1 e 5.2, gli stessi che nel 2017.

Globalmente, i risultati dell'indagine mostrano che gli Svizzeri continuano ad essere soddisfatti della propria assicurazione mobilia domestica. Il 75.6% del campione raccomanderebbe ad altri la propria compagnia, un tasso solo lievemente inferiore a quello dell'anno scorso (76.7%). Nella regione italofona, a dichiararsi pronto a raccomandare il proprio assicuratore è quasi l'80% degli assicurati. L'83% dei partecipanti al sondaggio dichiara di avere la polizza mobilia domestica e la polizza RC presso lo stesso assicuratore. A rendere interessante questa soluzione è lo stretto legame tra i due prodotti assicurativi e una soluzione di premio cumulativo, che garantisce la fedeltà degli assicurati. Soltanto il 5.8% del campione dichiara di aver stipulato un'assicurazione di responsabilità civile privata separata dalla copertura per la mobilia domestica.

Dall'inaugurazione del comparatore dei premi delle assicurazioni mobilia domestica sul sito internet di bonus.ch, l'uso di questo strumento è in costante aumento. Quanto al profilo degli utenti, la stragrande maggioranza di chi usa il comparatore ha più di 25 anni, e sono in maggior misura gli assicurati di sesso maschile (63.4%) a utilizzare il servizio online.

16 maggio 2018 09:04
ats


Condividi

Prossimi articoli

Telefonate pubblicitarie indesiderate: condannato il direttore di un'azienda

I venditori avrebbero molestato clienti in tutta la Svizzera - Il Tribunale cantonale di San Gallo ha inflitto al dirigente una pena pecuniaria
Cronaca

“SRG-SSR non partecipi all'Eurovision Song Contest in Israele”

Raccolte più di mille firme per manifestare "contro l'oppressione che il regime israeliano infligge al popolo palestinese"
Cronaca

Scorte alimentari per far fronte a casi d'emergenza

Uno studio mostra che la maggior parte delle persone in Svizzera non sarebbe pronta ad affrontare un'interruzione dell'approvvigionamento - IL SONDAGGIO
Cronaca