3/5

Nuova legge sulle radiazioni: vietati i solarium ai minorenni

Il dispositivo in consultazione regolamenta anche i trattamenti cosmetici con lampade a luce pulsata e le manifestazioni che prevedono raggi laser

BERNA - Nella sua seduta del 14 febbraio 2018 il Consiglio federale ha posto in consultazione le ordinanze concernenti la legge federale sulla protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori. Ai minorenni sarà vietato l'accesso ai solarium, perché a lungo termine la radiazione emessa da questi dispositivi può causare il cancro della pelle. Inoltre sono previste disposizioni per una migliore protezione della salute per quanto riguarda i trattamenti laser cosmetici e i puntatori laser.

Le radiazioni non ionizzanti sono prodotte, tra l'altro, da puntatori laser, laser medicali e solarium, che possono nuocere alla salute se non utilizzati in modo appropriato.

Secondo l'avamprogetto di ordinanza saranno intensificati i controlli per i solarium e migliorata l'informazione sui pericoli di un'eccessiva esposizione alla radiazione UV. L'accesso ai solarium sarà vietato ai minorenni e i controlli verranno effettuati dai Cantoni.

In futuro per effettuare trattamenti cosmetici con lampade a luce pulsata intensa e laser sarà richiesto un attestato di competenza. Questa disposizione riguarda complessivamente 13 trattamenti, come per esempio la depilazione laser. Responsabili per la formazione delle estetiste sono le loro associazioni di categoria. Come finora determinati trattamenti laser, ad esempio la rimozione di verruche, potranno essere eseguiti soltanto da medici. Sarà anche vietata la rimozione di nei mediante laser e di tatuaggi mediante lampade a luce pulsata.

Inoltre il pubblico che prende parte a manifestazioni dovrà essere protetto dagli effetti dannosi degli stimoli sonori e dei raggi laser. D'ora in poi la Confederazione controllerà il rispetto dei requisiti per le manifestazioni con raggi laser.

Sono sempre più diffusi i puntatori laser, che rappresentano un pericolo per gli occhi e la pelle e con i quali vengono abbagliati piloti o macchinisti. Per evitare in futuro questi abbagliamenti pericolosi e danni diretti agli occhi, in Svizzera sarà ammesso soltanto l'utilizzo di puntatori laser della classe 1.

La procedura di consultazione durerà fino alla fine di maggio 2018.

14 febbraio 2018 10:15
Red. Online


Condividi

Prossimi articoli

Reati fiscali, no al pacchetto di contromisure

Il Consiglio federale afferma di non possedere dati affidabili sulla portata della sottrazione d'imposta in Svizzera
Cronaca

Sistema elettorale grigionese: ricorso di nuovo respinto

Cassato dal Tribunale cantonale amministrativo l'incarto potrebbe ora passare nelle mani del Tribunale federale
Cronaca

Cassis ringiovanito e “capellone”

Il simpatico ritratto fa parte della campagna del Parlamento dei giovani per avvicinare le nuove generazioni alla politica
Cronaca