3/5

Da Berna meno soldi per Ats

L'anno scorso l'Agenzia telegrafica svizzera ha ricevuto 250.000 franchi in meno da parte della Confederazione

BERNA - Dal 2017, l'Agenzia telegrafica svizzera (ats) riceve 250'000 franchi in meno dalla Confederazione. Lo scrive oggi il SonntagsBlick, secondo cui anche la Berna federale avrebbe quindi contribuito alla ristrutturazione in corso, che prevede il taglio di 36 impieghi nella redazione su un totale di 150.

Stando al domenicale svizzerotedesco, nell'autunno 2016 il Parlamento aveva accettato, contro il parere della sinistra, un pacchetto di risparmi, nel quale figurava pure una riduzione del contratto con l'ats.

L'agenzia ha annunciato perdite di 3,1 milioni di franchi per il 2018, oltre a un disavanzo di 1 milione per il 2017. La settimana scorsa i giornalisti, che contestano l'ampiezza e la rapidità d'attuazione della ristrutturazione, erano scesi in sciopero per tre giorni e mezzo. Lo sciopero è stato sospeso venerdì pomeriggio, dopo che il cda dell'ats si è detto pronto a intavolare negoziati con la redazione e con i sindacati dal prossimo 13 febbraio.

La redazione ha accolto positivamente quest'offerta di negoziato, sottolineando tuttavia che "la lotta non è terminata, poiché gli obiettivi principali non sono ancora stati raggiunti". Uno di questi è la sospensione dei licenziamenti.

04 febbraio 2018 12:15
ats / Red. Online


Condividi

Prossimi articoli

"AutoPostale non ci riguarda"

I chiarimenti del Ministero pubblico della Confederazione e della Procura generale di Berna sulla gestione del caso: compete all'Ufficio federale dei trasporti
Cronaca

“No Billag”, il 65 % si oppone, ma in Ticino c'è parità tra sì e no

Ecco i risultati dell'indagine commissionata dalla SSR sul voto del 4 marzo - Larga maggioranza di favori per il nuovo regime finanziario
Cronaca

Trasferiti a Zurigo i quattro "Pink Panther"

I membri della banda sono stati arrestati a Lugano lunedì - La Procura ne ha decretato la detenzione preventiva
Cronaca