3/5

Svezia-Svizzera, il confronto

COPENHAGEN - Uno sguardo alle statistiche aspettando la finale mondiale

COPENAGHEN (dal nostro inviato) – Manca poco alla finalissima dei Mondiali tra Svezia e Svizzera, in programma alle 20.15. Per lanciare la sfida ci affidiamo ai numeri. Alle statistiche di un torneo che vede gli scandinavi ancora imbattuti dopo nove incontri e ovviamente favoriti per la medaglia d'oro.

Efficacia realizzativa
In questa speciale classifica la Svezia è terza con il 13,65%. Le sono serviti 293 tiri in porta per segnare 40 gol. La Svizzera è sesta con l'11,52% (31 gol in 269 tiri).

Power-play
In superiorità numerica la Svezia non ha rivali. Vanta infatti il miglior power-play del Mondiale con il 39,29% di riuscita (11 reti in 28 opportunità). La Svizzera non è messa male, anzi. È quarta con il 31,25% (10 gol in 32 chance).

Box-play
Anche in inferiorità numerica la Svezia è più brava di noi: è al secondo posto assoluto dietro la Finlandia con l'87,50%. I rossocrociati sono sesti con l'80%. Da segnalare che gli elvetici hanno già segnato due reti in shorthand (solo la Finlandia ha fatto meglio con 5). La Svezia ne ha realizzata una.
Portieri
La storia si ripete. Nella percentuale dei tiri parati dai portieri schierati la Svezia è davanti a tutti con il 95,15%. Il titolare Anders Nilsson vanta un eccellente 95,92%. La Svizzera è quinta con il 91,47%. Genoni e Berra hanno statistiche simili (91,40% contro 91,67%), ma il primo sta disputando un Mondiale in crescendo. Chiedete conferma al Canada...
Marcatori
Il topscorer della Svezia è Rickard Rakell degli Anaheim Ducks con 14 punti (6 gol, 8 assist) in 9 partite. Seguono Mika Zibanejad (5/5) e Mattias Janmark (4/6). Nella Svizzera primeggia Sven Andrighetto con 9 punti in 8 incontri (2 gol, 7 assist). Dietro di lui Enzo Corci (4/4) e Nino Niederreiter (3/5). Il bianconero Gregory Hofmann è quarto con 4 reti e 3 assist.

 

20 maggio 2018 18:23
Fernando Lavezzo


Condividi