3/5

“Troppi dischi persi, ma abbiamo lottato”

Patrick Fischer e Gregory Hofmann parlano del ko contro la Russia

COPENAGHEN - C'è mancato poco, ma la Svizzera non è riuscita a raccogliere punti contro la forte Russia, perdendo 3-4. "Peccato, davvero", esordisce l'allenatore Patrick Fischer nel dopopartita. "Abbiamo fatto tante cose giuste, ma anche tanti errori con il disco nella nostra zona di difesa e sulla linea blu, concedendo troppo a una squadra forte, di quelle che non perdonano nulla. Non ci voleva neppure quel cambio scorretto che ha permesso ai russi di segnare il 3-1 in 5 contro 3 proprio alla fine del secondo tempo. Detto questo, mi è piaciuta l'attitudine battagliera della mia squadra. Abbiamo lottato fino alla fine, dando tutto, credendoci. Purtroppo non è bastato". Il coach ha apprezzato anche gli special team di power-play e box-play. I russi sono molto pericolosi con l'uomo in più, ma noi, con la nostra aggressività, non abbiamo permesso loro di installarsi. In superiorità numerica abbiamo segnato un gol e ne abbiamo sfiorati altri. Questi progressi ci danno morale, dobbiamo andare avanti così. Subendo ovviamente meno reti a causa dei dischi persi".

E ora sotto con la Svezia per una domenica sera di grande passione: "Sarà una partita simile a questa. Gli scandinavi sono forti e imbattuti nel torneo. Sono sul livello di Russia e Cechia, due compagini alle quali abbiamo concesso troppe reti. Per sperare di vincere non possiamo incassare quattro gol".

Ancora non è sicura la presenza di Roman Josi e Kevin Fiala, i due assi dei Nashville Predators che atterreranno solo in mattinata a Copenaghen: "Dipende da come si sentiranno dopo il lungo volo dagli Stati uniti e con il jet lag da assorbire".

Deluso Gregory Hofmann: "Ci abbiamo creduto, ma abbiamo pagato i nostri errori. A questi livelli basta un attimo, va tutto veloce. Contro la Svezia dovremo essere pronti dall'inizio e non aspettare dieci minuti per entrare in partita. Dovremo ridurre al minimo i dischi persi in zona neutra. Se partiamo da qui, poi sappiamo di avere i mezzi per segnare delle reti".

12 maggio 2018 23:30
Fernando Lavezzo


Condividi

Articoli suggeriti

Svizzera generosa, ma senza punti contro la Russia

Contro i campioni olimpici i nostri ci credono fino alla fine, perdendo però per 3-4
Hockey