3/5

Il ciclone Titli spazza via l'est dell'India: 15 morti

Da un primo bilancio delle autorità vi sono anche 300 mila sfollati

NEW DELHI - Sono almeno 15 i morti in India per il ciclone Titli, che nelle prime ore di oggi si è abbattuto sugli Stati costieri dell'est del paese, muovendo da sud verso nord, secondo quanto scrive il quotidiano Times of India. Otto persone sono morte nello Stato dell'Andhra Pradesh, più sette membri di una stessa famiglia travolta nella sua casa nel distretto di Ganjam, in Orissa, dove circa 300 mila persone sono sfollate.

Titli, che in hindi significa farfalla, ha lasciato una scia di migliaia di case semidistrutte, alberi sradicati, piantagioni e coltivazioni devastate, almeno 2000 pali elettrici abbattuti dal vento. Estese aree sono rimaste prive di corrente elettrica e di collegamenti telefonici, interrotte le strade, bloccato il traffico ferroviario, devastata la stazione di Oalala.

Il Dipartimento Meteorologico Indiano ha detto che il ciclone, al momento in cui si è abbattuto sull'area di Srikakulam, correva con venti fino a 125 km orari. Le coste dell'Andhra Pradesh sono state spazzate da onde alte quasi un metro: tre pescatori sarebbero tra i dispersi. Nel corso della giornata Titli, che nelle prossime ore si sposterà verso nord-ovest, dovrebbe perdere di intensità per trasformarsi domani in un fenomeno di bassa depressione.

11 ottobre 2018 16:50
ats


Condividi

Prossimi articoli

Svolta dei sauditi sulla scomparsa di Kashoggi

Si starebbe per riconoscere che il giornalista è stato ucciso durante un interrogatorio finito male
Cronaca

Una tragedia il maltempo nel sud della Francia

La conta dei morti è andata avanti per tutto il giorno, un macabro balletto di cifre continuamente rivisto
Cronaca

Oltre 100 raid chimici, così Assad ha vinto la guerra

È la tesi di un'inchiesta sulla Siria della BBC, basata sull'analisi di numerose fonti
Cronaca