3/5

Libia: fossa comune con cento corpi trovata a Sirte

I corpi potrebbero essere di terroristi dell'Isis che controllarono per un anno e mezzo la città

IL CAIRO - "Quasi 100 corpi" sono stati trovati in una fossa comune "a ovest della città di Sirte", in Libia. Lo riferisce un messaggio postato sulla pagina Facebook della Mezzaluna rossa libica avvertendo che la riesumazione è ancora in corso e il numero di cadaveri "potrebbe crescere".

Una "fonte militare" di Sirte citata dal sito Liby's Observer ha sostenuto che i corpi potrebbero essere di terroristi dell'Isis che controllarono per un anno e mezzo la città sull'omonimo golfo dal giugno 2015 al dicembre 2016.

I terroristi islamici, che avevano fatto della città natale del defunto dittatore Mummar Gheddafi una roccaforte del loro 'Califfato' libico, furono scacciati da forze del Governo di accordo nazionale del premier Fayez Al Sarraj dopo otto mesi di combattimenti.

10 ottobre 2018 18:10
ats


Condividi

Prossimi articoli

Svolta dei sauditi sulla scomparsa di Kashoggi

Si starebbe per riconoscere che il giornalista è stato ucciso durante un interrogatorio finito male
Cronaca

Una tragedia il maltempo nel sud della Francia

La conta dei morti è andata avanti per tutto il giorno, un macabro balletto di cifre continuamente rivisto
Cronaca

Oltre 100 raid chimici, così Assad ha vinto la guerra

È la tesi di un'inchiesta sulla Siria della BBC, basata sull'analisi di numerose fonti
Cronaca