3/5

Sparatoria a New York: un caso di "omicidio-suicidio isolato"

Un uomo toglie la vita alla moglie, poi a se stesso - Inutili gli sforzi del personale del Westchester Medical Center

NEW YORK - Allarme sparatoria all'ospedale Westchester Medical Center di New York. Morti l'assalitore e sua moglie.

La sparatoria all'ospedale di New York è stato "un caso di omicidio-suidicio", "un incidente isolato". Lo conferma la polizia, sottolineando che l'uomo che ha aperto il fuoco ha prima colpito la moglie, paziente dell'ospedale, e poi si è sparato.

Nonostante gli sforzi del personale dell'ospedale i due sono successivamente stati dichiarati morti. Entrambi erano sui 70 anni. Non risultano ancora chiari i motivi che hanno spinto l'uomo ad aprire il fuoco, forse - ipotizzano le forze dell'ordine - una violenza domestica. Le indagini vanno avanti nel tentativo di accertare le origini dell'accaduto.

 

08 agosto 2018 18:28
ats


Condividi

Prossimi articoli

È morto il premio Nobel per la pace Kofi Annan

L'ex segretario generale dell'Onu è morto in Svizzera a 80 anni dopo una breve malattia
Cronaca

Tesla perde il 9% in Borsa dopo un'intervista di Musk

Al New York Times il CEO ha riferito di aver avuto un anno "massacrante" al lavoro e ha tentato di spiegare alcune sue dichiarazioni fatte su Twitter
Cronaca

Processo all'ex capo della campagna elettorale di Trump ancora senza esito

Il termine anticipato della giornata odierna di camera di consiglio è dovuto a un impegno di un giurato e non alla volontà di esprimere un verdetto
Cronaca