3/5

Turchia: Erdogan ha prestato giuramento

È il primo capo dello Stato con poteri esecutivi dopo la transizione al nuovo sistema presidenziale

ISTANBUL - Recep Tayyip Erdogan ha giurato questo pomeriggio nel Parlamento di Ankara come primo capo dello Stato con poteri esecutivi della Turchia, dopo la transizione al nuovo sistema presidenziale introdotta dal contestato referendum dello scorso anno.

I deputati del suo Akp e quelli del nazionalista Mhp, che compongono la maggioranza uscita vincitrice dal voto del 24 giugno, si sono alzati in piedi applaudendo la cerimonia, mentre i parlamentari di opposizione sono rimasti seduti, in polemica con l'entrata in vigore di quello che definiscono il "regime di un uomo solo". Con i nuovi poteri, Erdogan presiederà il governo senza bisogno di un voto di fiducia e nominerà vicepresidenti e ministri, oltre che alti funzionari statali e giudici, e potrà emanare decreti esecutivi.

L'annuncio del nuovo governo è atteso questa sera, dopo una sontuosa cerimonia di insediamento nel palazzo presidenziale di Ankara davanti a 22 capi di Stato e diversi leader politici vicini a Erdogan.

09 luglio 2018 17:57
ats


Condividi

Prossimi articoli

Gilet gialli bloccano depositi di carburante

Svolta sul terreno e nell'organizzazione dei manifestanti francesi
Cronaca

Trump: "Tutti sapevano dove era Osama"

Il presidente USA ha deriso l'ammiraglio dei Navy Seal a capo delle operazioni che portarono all'uccisione di Bin Laden
Cronaca

Parigi non cede ai gilet gialli: “La tassa è confermata”

In seguito alle proteste del movimento contro il il caro-carburante, il primo ministro francese Edouard Philippe annuncia: "Scelte difficili, ma manterremo la rotta per il bene del Paese"
Cronaca