3/5

Il presidente della Marvel vittima di abusi

La polizia indaga l'ex assistente del 95.enne che avrebbe approfittato dell'avanzata età del suo datore di lavoro

WASHINGTON - La Polizia di Los Angeles sta indagando su segnalazioni di abusi ai danni del 're' della Marvel, il 95enne ex presidente e ora presidente emerito della casa editrice 'madre' di celebri supereroi Stan Lee.

Emesso un ordine restrittivo nei confronti del suo ex assistente personale, Keya Morgan, accusato di essersi inserito nella vita del suo datore di lavoro approfittando di sue fragilità sopraggiunte con l'età avanzata.

In particolare, Morgan è sospettato di aver trasferito Lee dalla sua originaria abitazione di famiglia e di aver impedito contatti con familiari e collaboratori. Morgan è stato arrestato lunedì, accusato di aver contattato il numero di emergenza della polizia affermando che vi fossero dei ladri nella sua abitazione mentre venivano invece condotti dei controlli sulle condizioni di Lee.

14 giugno 2018 08:59
ats


Condividi

Prossimi articoli

Melania critica Trump sulla linea dura contro i migranti

La first lady "odia vedere bambini separati dalle loro famiglie e spera che entrambi gli schieramenti possano alla fine unirsi per ottenere una riforma migratoria di successo"
Cronaca

Scossa di magnitudo 5,3 vicino a Osaka

È di tre morti e un centinaio di feriti il bilancio del terremoto che ha colpito il Giappone nelle scorse ore - Un sisma colpisce anche il sud del Guatemala
Cronaca

“Qui giace ciò che fu mortale di Stephen Hawking”

Lo scienziato britannico è stato sepolto fra Isaac Newton, Charles Darwin e Paul Dirac alla presenza di un migliaio di persone
Cronaca