3/5

Il presidente della Marvel vittima di abusi

La polizia indaga l'ex assistente del 95.enne che avrebbe approfittato dell'avanzata età del suo datore di lavoro

WASHINGTON - La Polizia di Los Angeles sta indagando su segnalazioni di abusi ai danni del 're' della Marvel, il 95enne ex presidente e ora presidente emerito della casa editrice 'madre' di celebri supereroi Stan Lee.

Emesso un ordine restrittivo nei confronti del suo ex assistente personale, Keya Morgan, accusato di essersi inserito nella vita del suo datore di lavoro approfittando di sue fragilità sopraggiunte con l'età avanzata.

In particolare, Morgan è sospettato di aver trasferito Lee dalla sua originaria abitazione di famiglia e di aver impedito contatti con familiari e collaboratori. Morgan è stato arrestato lunedì, accusato di aver contattato il numero di emergenza della polizia affermando che vi fossero dei ladri nella sua abitazione mentre venivano invece condotti dei controlli sulle condizioni di Lee.

14 giugno 2018 08:59
ats


Condividi

Prossimi articoli

Foto del giorno

Gli scatti più belli della settimana scelti dalla redazione web
Cronaca

Jeans, moto e sneakers nel mirino dell'UE

Entrano in vigore oggi i dazi applicati sulle importazioni di prodotti statunitensi in Europa - Tra i marchi simbolo colpiti anche Levi's, Nike e Harley Davidson
Cronaca

Migranti, 28 minori dell'Aquarius fuggono dal centro di Alicante

I giovani sono stati rapidamente rintracciati dalle forze di sicurezza e la maggior parte è stata riaccompagnata nella sede di accoglienza
Cronaca