3/5

Sassi dal cavalcavia: “Sono piccolo, non possono farmi nulla”

Due bambini di 12 e 11 anni hanno tirato pietre sulla Torino-Aosta, colpendo un'auto - Il più piccolo: "I Carabinieri mi fanno ridere"

TORINO - Lanciavano sassi dal cavalcavia, all'altezza di Volpiano, sulla tratta autostradale Torino-Aosta, finché hanno colpito un vettura guidata da una donna di 29 anni. Il folle gioco è avvenuto mercoledì pomeriggio e gli autori sono due giovanissimi di 11 e 12 anni. La tragedia fortunatamente è stata solo sfiorata, visto che la conducente dell'auto se l'è cavata con un grosso spavento e nemmeno un graffio. I due piccoli incoscienti sono stati identificati dai Carabinieri, grazie alla descrizione di alcuni testimoni. Gli agenti hanno poi segnalato i bambini alla procura dei minori. A destare scalpore oggi sono le dichiarazioni di uno dei due autori del lancio di sassi, troppo piccolo per essere denunciato, riportate da Repubblica.it: "A me non importa se i Carabinieri mi hanno portato in caserma, tanto sono piccolo e non mi possono fare niente. Quando li ho visti mi sono messo a ridere. E poi non volevamo fare male a nessuno. Non abbiamo mirato alle macchine". Un modo di fare da bullo che lascia davvero impietriti, e che spinge inevitabilmente la magistratura dei minori ad intervenire rafforzando le misure di prevenzione. 

09 febbraio 2018 19:20
Red.Online


Condividi

Prossimi articoli

Iran, tutti morti i 65 passeggeri dell'aereo

Partito da Teheran, il volo era diretto nella città sudoccidentale di Yasuj: il crash a sud di Isfahan - Un passeggero che avrebbe dovuto essere a bordo è salvo avendo perso il velivolo
Cronaca

Uccise la badante e gettò il cadavere nel Po, arrestato 2 anni dopo

È stata una vera e propria "esecuzione" quella di Kruja Lavdije, la badante albanese di 40 anni scomparsa da San Colombano al Lambro (Milano) e ritrovata cadavere nove giorni dopo, l'8 giugno 2016
Cronaca

Francia: valanghe e incidenti nelle Alpi, 4 i morti

Cronaca