3/5

Azione legale contro il tonfo in Borsa di Facebook

La prima causa è arrivata dall'azionista James Kacouris che accusa Mark Zuckerberg di comunicazioni furovianti

NEW YORK - Arriva la prima azione legale contro Facebook e il suo amministratore delegato Mark Zuckerberg per il tonfo in Borsa di giovedì, quando i titoli hanno bruciato 120 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato.

L'azionista James Kacouris presenta una causa al tribunale di New York, accusando Facebook, Zuckerberg e il chief financial officer David Wehner di comunicazioni fuorvianti sul rallentamento della crescita dei ricavi, il calo dei margini operativi e quello degli utenti attivi.

28 luglio 2018 10:00
ats


Condividi